Advertising Break: “No battery, no fun”

Advertising Break: comunicare con la creatività

Annunci

Panasonic

Conclusa la pausa natalizia, l’Advertising Break torna con una pubblicità geniale realizzata dall’agenzia brasiliana di marketing e comunicazione NBS per conto della multinazionale Panasonic. Continue reading “Advertising Break: “No battery, no fun””

Advertising Break: il raffreddore contagioso

Advertising Break: comunicare con la creatività

camera da letto

L’Advertising Break di questa settimana vola in Sudamerica, precisamente in Uruguay, per analizzare una pubblicità realizzata in questo mese di Novembre (2017 n.d.r.) da una delle migliori agenzie di marketing e comunicazione di tutto il mondo ovvero Ogilvy. Continue reading “Advertising Break: il raffreddore contagioso”

Advertising Break: Orion e i suoi sex toys

Advertising Break: comunicare con la creatività.

Orion

Dopo una lunga pausa legata ad alcuni impegni professionali, l’ Advertising Break ritorna ad essere protagonista del web con una pubblicità molto “piccante” realizzata dall’ agenzia tedesca Lukas Lindemann Rosinski con sede ad Amburgo. Continue reading “Advertising Break: Orion e i suoi sex toys”

Advertising Break: Il continuerai a farlo della Nike

Advertising Break: comunicare con la creatività.

nike

Dopo tanto tempo, la Nike ritorna ad essere protagonista dell’Advertising Break con una pubblicità “geniale” realizzata nel mese di Ottobre (2017 n.d.r.) dall’agenzia di marketing e comunicazione New Step Media con sede al Cairo in Egitto. Continue reading “Advertising Break: Il continuerai a farlo della Nike”

Advertising Break: Alcune persone non dovrebbero essere mai nate

Advertising Break: comunicare con la creatività

Trump in un preservativo

L’Advertising Break di questa settimana nasce da una segnalazione di un carissimo follower, Nick, che è rimasto sorpreso da una campagna pubblicitaria realizzata in Brasile dall’agenzia di marketing e comunicazione Platinum FMD. Continue reading “Advertising Break: Alcune persone non dovrebbero essere mai nate”