Advertising Break: Listerine e il suo osa di più.

Advertising Break:comunicare con la creatività.

Annunci

FB_IMG_1461260207507

Per la prima volta da quando è stato lanciato l’Advertising Break,la pubblicità protagonista di questa settimana non è una comunicazione cartacea ma bensì un post sponsorizzato sui social media e in particolare su Facebook.

L’immagine è stata postata dalla Listerine,marchio americano controllato dalla multinazionale Johnson&Johnson e noto in tutto il mondo per contrassegnare i collutori a prova di “bomba”.

Il post riprende in parte il concetto di forza,valore sul quale la Listerine ha costruito le proprie campagne di comunicazione. Ma questa volta la forza non è un valore mediante il quale si possono sconfiggere i nemici,ovvero i batteri,ma bensì una forza fisica da mostrare al pubblico.

Per rappresentare questo nuovo concetto,i creativi che hanno lavorato per la Listerine hanno pensato bene di “immortalare” un atleta intento a fare le flessioni con un cane sulle spalle.

Al lato dell’immagine,compare una classica frase da social“forse è merito di Listerine”,mentre in basso a destra,oltre al prodotto,c’è lo slogan “osa di più”. Le tonalità cromatiche tendono al violaceo non tanto per il luogo o l’ora dell’allenamento ma per un collutorio prodotto dall’azienda che ha la stessa tonalità.

Sinceramente questo contenuto non mi ha entusiasmato e devo essere sincero ancora non ho capito il nesso logico tra cane,atleta e prodotto. Naturalmente si tratta di un post sui social network e dunque deve essere semplice ed immediato ma qui mancano entrambi i requisiti. Per questo boccio l’idea della Listerine con un sonoro tre.

Voto:3.

7 thoughts on “Advertising Break: Listerine e il suo osa di più.

  1. che poi, un cane peserà cosa, 40kg?!, ci vuole ben poco a far flessioni con 40 kg sulle spalle (dicono gli appassionati di palestra almeno…). Concordo questa è pessima. In verità ci sono anche le pubblicità in tv, dove il concetto è lo stesso e si parla di spazio e altre cose spettacolari parlando di “studi condotti su utilizzatori di listerine”. Ora, carina l’idea, ma ho il timore che questo declassi ulteriormente studi seri e scientifici, lasciandogli poca credibilità.

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...